in

Ricci di mare: come cucinarli e mangiarli

Tutti i consigli per cucinare e mangiare ricci di mare. Nonostante il suo aspetto spinoso piuttosto strano, il riccio di mare è riconosciuto come una prelibatezza in molte cucine diverse in tutto il mondo. Hanno un sapore ricco che racchiude davvero il gusto dell’oceano (in modo molto simile a un’ostrica fresca). Sono conosciuti come “Uni” in Giappone, dove sono molto apprezzati, spesso usati nel sushi o serviti in stile sashimi. In spagnolo sono chiamati “erizo de mar” che si traduce come riccio di mare. Questo si collega perfettamente con il vecchio significato inglese del riccio che è anche – riccio.

Leggi anche: Sushi ricettario bimby e non: ricette semplici ma golose

Ricci di mare: come cucinarli e mangiarli

Informazioni sul riccio di mare

Ci sono molti tipi diversi di ricci di mare, tuttavia solo alcuni sono buoni per mangiare. Nel Regno Unito di solito vedrai il riccio di mare commestibile o comune che è un po ‘più piccolo di una palla da tennis e di colore tipicamente verde viola anche se possono anche essere rosati. A differenza dei ricci neri dal giro più lungo che devi evitare durante una vacanza al mare, questi ricci commestibili vivono più al largo su affioramenti dove pascolano su superfici rocciose per la vita vegetale e gli invertebrati.

Preparare un riccio di mare

Solo una piccola parte del riccio di mare viene mangiata. Queste sono le cinque strisce carnose che si trovano lungo l’interno del guscio. Questi sono spesso indicati come “uova” ma in realtà non sono uova ma le “gonadi” o gli organi sessuali. Hanno un sapore delicato abbastanza dolce con sapori di mare salati. È questo combinato con la consistenza liscia e l’aroma che attrae gli appassionati.

Per rimuovere queste cinque strisce rosso-arancio è necessario entrare nel guscio senza danneggiarle. Il modo migliore per farlo è tenere il riccio in un panno e usare un paio di forbici e tagliare un disco di 2,5 cm (circa) dal basso.

Scolare eventuali liquidi dal guscio rimuovere la materia più scura e risciacquare. In questa fase puoi vedere le strisce arancioni che ssoccano l’interno del guscio. Con il bersaglio in vista raschiare delicatamente con un cucchiaio per rimuovere ciascuno intero. Risciacquarli, se non stai mangiando subito, tienili refrigerati ma non troppo a lungo.

Il riccio di mare è un ingrediente insolito e le ricette lo abbinano a uova strapazzate o mescolate a una pasta calda come le tagliatelle in Italia o in noodles in Giappone. Tuttavia è probabilmente al suo meglio se trattato come caviale, mangiato subito con nient’altro che un po ‘di pane, pane tostato o biscotto.

Cosa ne pensi?

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caricando...

0
Tonno alla griglia con cetriolo sottaceto al Wasabi

Tonno alla griglia con cetriolo sottaceto al wasabi

Fishcakes al salmone con yogurt al lime zaatar

Fishcakes al salmone con yogurt al lime zaatar