in

Trasforma la cucina e bagno in un oasi di relax

IDEE PER RINNOVARE LA TUA CUCINA CON LA CARTA DA PARATI

Le nuove carte da parati viniliche stanno rivoluzionando cucine e bagni

A meno di non aver vissuto come naufraghi su un’isola deserta non è possibile non aver notato come le carte da parati siano tornate di gran moda. Basta sfogliare una rivista di arredamento, fare una passeggiata in centro e guardare gli interni di una boutique alla moda o semplicemente accendere la televisione e guardare una serie su Netflix per rendersi conto di come questa le tappezzerie stiano vivendo una seconda giovinezza. Dopo essere stata un immancabile elemento per generazioni e generazioni, la carta da parati sembrava essere stata cancellata dall’ondata minimalista dettata da una celebre azienda dai colori giallo e blu. Per quasi vent’anni da New York a Singapore le pareti erano diventate nude e bianche a far da compagnia a mobili sempre uguali e dai colori chiari. Dopo un periodo di gran voga anche questo trend però a perso forza e molti fra noi hanno cominciato a stancarsi della sterilità e dell’omogeneità del bianco onnipresente che questo minimalismo forzato aveva imposto alla nostra società.

Il bisogno di colore e di individualità ha portato dunque al graduale abbandono di questo approccio, portandoci ad una fase più colorata e variegata nel design d’interni. A questo ha fatto coda il ritorno delle carte da parati come elemento d’arredo per la personalizzazione delle pareti domestiche. Questo non vuol dire però che si è tornati interamente al passato dato che nel frattempo ci sono stati dei cambiamenti, ad esempio nel modo in cui vengono utilizzate le carte da parati, ora non più utilizzate su tutte e quattro le pareti, ma più spesso pensate per un’unica parete. Questa viene ora messa in risalto con un motivo grafico di grande impatto, come se fosse una vera e propria opera d’arte. Non stupisce dunque che alcune di queste tappezzerie sono state create da artisti di fama ed esposte in gallerie moderne. Il cambiamento va anche inquadrato nel contesto del rinnovamento tecnologico che ha interessato il settore: la tecnologia ha infatti fatto passi da gigante anche nel mondo degli interni, con il tramonto delle vecchie carte da parati a base di cellulosa e l’arrivo di nuovi materiali e tecniche di stampa che permettono colori intensi, riproduzioni cromatiche un tempo impensabili ed elementi tattili tridimensionali.


Queste innovazioni non si limitano al campo estetico. I nuovi materiali e l’uso di sigillature viniliche hanno anche permesso di immettere sul mercato modelli in grado di essere installati in ambienti umidi, come cucine e bagni, cosa un tempo impensabile, dato che l’umidità è sempre stata nemica della carta e gli ambienti di lavoro come le cucine richiedono che le pareti siano resistenti al calore e pulibili. Per questo motivo le classiche piastrelle sono sempre state preferite davanti ai fornelli e ai piani di lavoro, proprio per poterle pulite con una spugna quando gli inevitabili schizzi vi finiscono sopra. Le nuove carte da parati per cucina rivestite in vinile offrono la stessa resistenza e flessibilità, non temono l’acqua e possono essere pulite con un panno umido.

Come scegliere la carta da parati giusta per cucine o bagni

Le carte da parati sono uno strumento unico quando si tratta di definire un interno. Offrono una varietà di motivi che non solo danno profondità e colore alle pareti, ma creano anche uno spazio personalizzato in un ambiente altrimenti sterile. Uno dei grandi vantaggi è che, quando arriva il momento di rinnovare, non è necessario investire grandi somme di denaro per ridisegnare la cucina. Esistono moltissimi motivi, alcuni dei quali riproducono il cibo, altri imitano materiali come il legno o le piastrelle, oppure presentano elementi astratti. Tuttavia, bisogna fare attenzione al motivo scelto, perché non tutti sono adatti alla cucina. Prestate sempre molta attenzione alle etichette e ai dettagli del modello desiderato, che deve garantire di essere adatto agli ambienti umidi e di poter essere pulito con un panno umido.

È sempre una buona idea optare per un negozio specializzato che venda una selezione mirata a queste aree umide per evitare spiacevoli sorprese e per ottenere alcuni consigli utili su come installarla. Ricordate di seguire le istruzioni riportate sull’etichetta del rotolo di carta da parati e di acquistare la colla adatta per il modello scelto. Assicuratevi che le pareti siano pulite, uniformi e asciutte prima di iniziare il lavoro di posa.

Cosa ne pensi?

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caricando...

0

Golden goose francy italy sandali con tacco alto atletico – tendenze o veramente utili?